Sede legale:
 INOX DI IORIO s.n.c.

 C.da S. Urbano, 40
 86015 Jelsi (CAMPOBASSO)

 Telefono: +39 0874.71.04.03

 Fax: +39 0874.71.04.03


 Gli uffici sono aperti dal

 lunedì al sabato,
 dalle 9.00 alle 13.30 e

 dalle 15.00 alle 18.00


 P.IVA: 01486960709
 E-mail: info@inoxdiiorio.it

 

 

Acciaio INOX

Acciaio inox è il nome dato agli acciai ad alto tenore di cromo per la loro caratteristica di non arrugginire se esposti all’aria e all’acqua. Sono una classe estremamente importante di acciai utilizzati per innumerevoli scopi.

La scoperta dell’acciaio inox si deve all’inglese harry brearly che nel 1913 sperimentando acciai per armi da fuoco scoprì che un provino d’acciaio con circa il 14% di cromo ed un tenore di carbonio relativamente alto non arrugginiva se esposto all’atmosfera. In un secondo momento questa proprietà si spiegò con la passivazione del cromo che forma sulla superficie uno strato di ossido sottilissimo continuo e stabile; è per questo motivo che l’acciaio inox resiste alla corrosione in tutti gli ambienti.

L’acciaio inox ha proprietà che lo rendono materiale di grande versatilità.

Il termine acciaio inox indica gli acciai ad alta lega contenenti cromo in quantità tra l’11 ed il 30%;
altri leganti che aumentano la resistenza alla corrosione sono il nikel, molibdeno, rame, titanio e niobio;
in ogni caso per poter parlare di acciaio inox il totale degli elementi leganti non deve superare il 50%.

Esistono vari tipi di acciaio inox classificati secondo la loro struttura microcristallina che deriva dalla loro diversa composizione chimica:

A) Acciaio inox ferritico: contiene il 26% di cr.
B) Acciaio inox austenitico: contiene 18% di cr e l’8% di ni codificato in 18/8. Una percentuale del 2-3% di molibdeno assicura una maggior resistenza alla corrosione ed è codificato 18/8/3.
C) Acciaio inox ad alta temperatura: contiene il 24% di cr e tra il 14 ed il 22% di ni.
D) Acciaio inox superferritico: contiene il 18% di cr ed il 2% di molibdeno, oppure il 26% di cr e l’1% di molibdeno.

In commercio sono presenti vari tipi di acciaio inox sotto notazione aisi (marchio statunitense), che differiscono per percentuale in peso degli elementi costituenti;

i più usati sono:
  1. acciaio inox 304 cr (18%) ni (10%) c (0,05%).
  2. acciaio inox 304l cr (18%) ni (10%) c < 0,03% (l=low carbon).
  3. acciaio inox 316 cr (16%) ni (11.3/13%).
  4. acciaio inox 316l.
  5. acciaio inox 316 ln (acciaio con azoto sciolto nel materiale).
  6. acciaio inox 316 ln esr (electro slag rifining).

L’acciaio inox con la sigla “l” indica la bassa percentuale di carbonio presente.
L’acciaio inox con la sigla “n” indica la presenza di azoto disciolto nella lega. Grazie alle sue proprietà di gas inerte, l’azoto si comporta come schermo sull’acciaio diminuendone la contaminazione esterna.

La differenza tra l’acciaio 304 e 316 a parte il costo, è data dalla più elevata austenicità del secondo grazie alla più alta percentuale di nichel.
 


Le proprietà fondamentali dei vari tipi di acciaio inox sono:

  1. Acciaio inox ferritico: moderata o buona resistenza alla corrosione: è magnetizzabile, non temperabile, da utilizzare dopo ricottura, ha scarsa saldabilità.
  2. Acciaio inox austenitico: ottima resistenza alla corrosione, facilmente lavorabile, saldabile e forgiabile, non si magnetizza se ricotto.
  3. Acciaio inox ad alta temperatura: resistenza all’ossidazione ad alta temperatura, buona resistenza meccanica alle alte temperature.
  4. Acciaio inox superferritico: stesse proprietà dell’acciaio inox ferritico con in più la resistenza alla corrosione alveolare ed alla rottura da tensocorrosione (scc).

L’acciaio inox è tuttora perfezionato ed adattato alle richieste dei vari settori industriali come petrolifero, petrolchimico, minerario, energetico, nucleare, alimentare senza tralasciare le costruzioni.
Da oltre 70 anni l’acciaio inox è impiegato per il rivestimento esterno degli edifici.
Grazie ai progressi nella tecnologia di lavorazione e finitura dell’acciaio inox, oggi gli architetti dispongono di una vasta gamma di acciai inox di altissima qualità ed elevata resistenza.
Mentre all’estero l’impiego di acciaio inox nel rivestimento delle facciate degli edifici è abbastanza comune, in Italia l’utilizzo dell’acciaio inox risulta più limitato.

L’attività di promozione dell’acciaio inox in edilizia, sta portando ad un’inversione di tendenza tanto che si cominciano a notare sempre più costruzioni che impiegano acciaio inox.
Il campo che negli ultimi anni ha avuto il maggior sviluppo nell’ utilizzo dell’acciaio inox è stato l’ornamentale.
Oggi per quanto riguarda il “building” siamo in presenza di un sempre maggiore utilizzo dell’acciaio inox.

 

Il team INOX DI IORIO s.n.c. ha esperienza decennale nel settore della lavorazione dell'acciaio inox, si è progressivamente affermata nel corso degli anni quale azienda Leader nel settore. In questo lungo percorso, la notevole mole di esperienza maturata nella lavorazione dell' acciaio e delle leghe metalliche in genere, ha consentito all'azienda di diventare un punto di riferimento per tutti coloro che necessitano di una vera lavorazione artigianale, con elaborazione di prodotti finali differenziati e personalizzati, ma combinata però con la perfetta cura dei particolari e dei dettagli che solo tecnologie all'avanguardia ed al passo con i tempi possono assicurare.

 INOX DI IORIO s.n.c. - C.da S. Urbano, 40 86015 Jelsi (CB) P.IVA 01486960709- © 2010 all right reserved - Privacy Policy - powered by   

L'azienda  |  Servizi  |  Dove Siamo  |  Produzioni  |  Realizzazioni  |  Contattaci